Salvatore Margarone scrittore e musicista: “Visione amica” conferenza-concerto su Richard Strauss a Catania (following english translation)

By Natalia Di Bartolo - 
Following English translation --

Catania, 26 giugno 2015

Cultura storico-letteraria e musica insieme il 26 giugno 2015 nella Sala Archi del Katane Palace Hotel di Catania, ultimo appuntamento del cartellone della Società Catanese Amici della Musica, Presidente ed impeccabile padrone di casa il prof. Giuseppe Montemagno.

Un pubblico attento e competente si è riunito ad ascoltare la conferenza-concerto di presentazione del libro “Richard Strauss. Uomo e Musicista del suo tempo” del pianista e musicologo catanese Salvatore Margarone*, uscito per i tipi della Casa Musicale L’Eco di Monza nel 2014 e che sta riscuotendo ampio interesse e successo di pubblico e critica.

Il M° Salvatore Margarone
Il M° Salvatore Margarone

La colta e dinamica presentazione della prof.ssa Marina Agostinacchio, docente, poetessa e scrittrice di origini padovane, vincitrice di numerosi premi letterari per varie antologie poetiche (l’ultima, “Tra ponte e selciato”, è stata pubblicata nel settembre scorso per i tipi di Venezia Viva), ideatrice di percorsi didattici e infaticabile animatrice di laboratori di scrittura creativa, è stata concepita come un dialogo tra l’autore del libro e la relatrice stessa, in un interessante intersecarsi di pareri, domande, risposte sul percorso biografico e artistico del musicista bavarese.

La prof.ssa Marina Agostinacchio con il M° Margarone
La prof.ssa Marina Agostinacchio con il M° Margarone

Il Lied per voce e pianoforte, inizialmente di struttura strofica, in forma di ballata, sul finire del XIX secolo diventa per Richard Strauss (1864-1949) veicolo per coltivare gli affetti domestici, così come per sondare e coltivare un orizzonte poetico in mutamento, grazie alla collaborazione con alcune delle più prestigiose firme dell’epoca, tra cui Otto Julius Bierbaum, l’autore dei versi di “Visione amica”, il brano che ha dato il titolo all’evento.

Strausslibro

La brillante relatrice Agostinacchio ha tracciato le linee generali del contenuto del libro ed il Maestro Margarone ha approfondito gli argomenti così garbatamente e abilmente proposti, completando poi l’excursus con la parte concertistica della serata, dedicata ai più celebri lieder del grande autore protagonista del suo libro.

Accompagnando la bella voce lirica del soprano Mara Paci* nelle composizioni in programma, il Maestro Margarone ha sfiorato i tasti del pianofore con l’amore, l’attenzione e la precisione che lo contraddistinguono, ma anche con tutto il sentimento e la partecipazione che riesce ad esprimere per la sua musica preferita.

Il soprano Mara Paci
Il soprano Mara Paci

Sulla tastiera, il maestro Margarone ritrova pienamente la propria dimensione, non solo di musicologo, ma soprattutto di musicista. La sua passione per i lieder è profonda, risale indietro nel tempo ed è stata da lui da sempre coltivata ed incrementata, soprattutto sul campo, al pianoforte, il suo strumento.

1896904_10205230773786393_1064522340070645350_n

Dal canto suo il soprano ferrarese si è impegnato senza riserve in un percorso vocale decisamente poco agevole per qualsiasi voce, poiché la tessitura del lieder di Strauss è particolarmente ricca di impennate, anche brusche, di portamenti, di nouances e richiede prontezza di cambi di registro e piena padronanza del mezzo vocale.

Vero gioiello, nell’ambito di un ornato diadema di brani liederistici, ha spiccato il Wiegenlied n.1 (Richard Dehmel) da Fünf Lieder, op.41.

L’esibizione dei due musicisti si è dimostrata così di altissimo livello, il che non può che lasciare intendere che la strada intrapresa della conferenza-concerto introdotta dalla prof.ssa Agostinacchio sia quella giusta per illustrare e diffondere l’ottima pubblicazione.

Gli spettatori hanno risposto con calore sia alla parte esplicativa che a quella musicale, con lunghi applausi, che hanno portato i protagonisti a proporre come bis il brano “Mignon” di Tciajkowsky.

  © Natalia Di Bartolo

PHOTOS NATALIA DI BARTOLO, AA.VV.

*SALVATORE MARGARONE – pianista –

Nasce a Catania nel 1972, si diploma in pianoforte al Conservatorio Statale di Musica Tito Schipa di Lecce sotto la guida del Maestro Dario Nicoletti.

Agli studi pianistici affianca quelli di Organo e Composizione Organistica con il Maestro Gianluca Libertucci (Organista Ufficiale del Vaticano) e Composizione con Letizia Spampinato.

Si perfeziona in esecuzione pianistica con Fabrizio Migliorino, Paul Badura Skoda.

Alla carriera solistica affianca quella Vocale da Camera in duo con il soprano Stefania Pistone, con la quale segue i corsi specialistici sul Lied Tedesco di Elio Battaglia ad Acquasparta e a Salisburgo presso il Mozarteum.

Da questo incontro inizia una lunga collaborazione con il maestro Battaglia accompagnando i corsi di canto lirico tenuti negli anni a seguire a Napoli e Catania, incidendo dal vivo, nel 2001, un CD delle Arie da Camera di V. Bellini per il bicentenario della nascita del compositore catanese.

Vincitore di oltre 30 Concorsi Nazionali e Internazionali in duo liederistico con il soprano Stefania Pistone, pubblicano insieme tre Saggi Critici: Il Lied e Franz Schubert, Il Lied e L.v.Beethoven e La Romana da Salotto Italiana, tutti con CD allegato editi dalla Casa Musicale Eco di Monza.

Con la stessa casa editrice prosegue una fruttuosa collaborazione che lo porta a pubblicare revisioni pianistiche di raccolte di lieder tra cui: Zelter, Mozart, Schubert, Schumann, Liszt, Brahms, Wagner, Wolf, ecc… in più due Antologie di Lieder per i Conservatori e Raccolte di Arie D’Opera.

Si è esibito per enti lirici, tra i quali Teatro Bellini di Catania, Teatro Paisiello di Lecce, Teatro Comunale di Merano, varie associazioni ed enti pugliesi, ecc… all’estero Wiener Saal di Salisburgo, Gabinete Letteral di Las Palmas di Gran Canaria ecc…; stagioni concertistiche a livello internazionale tra cui : Settembre Musica 2001, per una “Maratona Beethoven”, dove nella stessa giornata si esibiva anche il Maestro Riccardo Muti con l’orchestra del Regio di Torino.

Negli ultimi anni è stato direttore artistico del Circolo della Lirica di Padova, dove vive tutt’ora, proseguendo l’attività pianistica.

Nel 2014, in occasione del 150° anniversario della nascita di Richard Strauss, pubblica il volume

“Richard Strauss, Uomo e musicista del suo tempo” edito dalla Casa Musicale Eco di Monza, riscuotendo notevoli consensi di critica sulle maggiori testate giornalistiche specializzate (GB OPERA MAGAZINE, OPERACLICK, BELLININEWS, SUONARE NEWS, ecc…)

Attualmente è impegnato nella stesura di un nuovo volume “Il Melodramma”, dalle origini ai giorni nostri, ed una Biografia su Sergej Rachmaninoff e la scuola russa.

Si dedica con passione alla didattica del pianoforte e del canto, ed è docente presso l’Istituto Comprensivo Statale “Ricci Curbastro” di Padova.


*MARA PACI – Soprano

Studia col Baritono M° Paolo Coni.

Per approfondire e migliorare la propria preparazione artistica e professionale si è iscritta al triennio di canto lirico presso il Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara superando l’esame di ammissione con il massimo dei voti.

Ha seguito i Masterclass dell’Associazione Culturale Scena Musicale di Bologna partecipando ai corsi di Arte scenica tenuti dal M° Roberto Ferrari.

Ha partecipato al Masterclass dell’associazione Melos di Torino tenuto dal Soprano Mirella Freni.

Ha partecipato al Masterclass del Baritono M° Paolo Coni, partecipando al corso di arte scenica del Regista Carlos Branca.

Ha partecipato al Masterclass dell’associazione “L’ARTE DEL BELCANTO” con la soprano Luciana Serra.

Vari i concerti al suo attivo sia di musica operistica che cameristica prestando la sua voce come solista in formazioni corali come la Corale A. Vivaldi di s. Maria Maddalena (RO) e il Coro Nuovo Echo di Portomaggiore.

Nel 2008 è stata invitata in qualità di artista ospite in concerto con gli allievi del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara per i concerti di Alba Classica al Lido di Pomposa.

Nel 2009 ha partecipato ai laboratori lirici di Castenaso (Bo) indetti dall’Associazione Culturale Scena Musicale e dal Comune di Castenaso finalizzati alla messa in scena dell’opera lirica Suor Angelica di G. Puccini debuttando nel ruolo della protagonista e riscuotendo ottimi consensi da parte di pubblico e critica (vedi critica apparsa sul web “Amici della Musica” a maggio.

E’ cantante solista durante le messe solenni celebrate da Monsignor Rabitti Paolo presso il Duomo di Ferrara.

Da novembre 2010 fa parte del trio “Le Joli Ensemble” composto anche dalla pianista prof.ssa Ilaria Lauro e dalla flautista prof.ssa Ersilia Ferraro, esibitosi in concerto a Palazzo Cavagnis a Venezia, il 15 dicembre 2010 e il 6 gennaio 2011 presso la Basilica di San Giorgio a Ferrara.

  • Dal Gennaio 2011 collabora con l’Accademia Veneta dello Spettacolo e con il Centro Esperienze Musicali di Rovigo e con il Teatro Verdi di Buscoldo (Mantova).

  • Dal Gennaio 2012 collabora come solista con la Corale G. Verdi di Ferrara.

  • Dal Gennaio 2013 è entrata a far parte di un ottetto vocale diretto dal Maestro Andrea Bianchi, direttore del Teatro Comunale di Cento.

  • Dal Giugno 2014 collabora con i Musici Patavini di Padova.

Attualmente svolge intensa attività concertistica.

PHOTOS NATALIA DI BARTOLO, AA.VV.